Archivio per settembre 2012

Ed ecco a voi… l’ambulanza di SIMABÔ!

Il pick up di SIMABÔ finalmente pronto!

Annunci

SIMABÔ all’Animal Day di Pinerolo

 

 

Il banchetto di SIMABO all’Animal Day di Pinerolo. Ad aiutarci Sara Fiora. Buon incasso rispetto agli anni passati! Grazie a tutti coloro che anche in questa occasione hanno voluto sostenerci con un’offerta!

SIMABÔ su Tripadvisor!

Andra Bonomi, il secondo volontario non veterinario maschio approdato a SIMABÔ, l’ha presa decisamente bene! Tanto che ha pensato di consigliare questa esperienza come vacanza per gli amanti degli animali! Ecco il suo post che potrete trovare anche su Tripadvisor (ma senza foto!):

Andrea, Marta e Paolo all’areoporto di Lisbona, dove hanno preso l’aereo per Capo Verde. Hanno proprio l’aria di chi va in vacanza!!!

Si ma bô è un’associazione che si occupa di protezione degli animali, è particolarmente attiva nella lotta al randagismo, problema diffusissimo in tutta Capo Verde e anche nella città di Mindelo. L’attività principale dell’associazione consiste in un programma di sterilizzazione massiva di cani e gatti, ma anche nella preziosa opera di sensibilizzazione e di coinvolgimento della popolazione attraverso un programma di adozione e terapia e profilassi antiparassitaria che favorisca l’accoglimento degli animali ora randagi da parte delle famiglie. Simabô offre l’interessante prospettiva di vivere una straordinaria esperienza di volontariato a tutti gli amanti della natura, anche non veterinari, e di lavorare a contatto con gli animali in un contesto stimolante, in cui confrontarsi con il simpaticissimo personale capoverdiano che tutti i giorni manda avanti l’attività della sede ma anche con altri volontari, italiani e stranieri.

Andrea mentre supervisiona gli ospiti “di turno” nel cortile grande. Sono tutti intenti a sgranocchiare gli ossi che ha mandato per loro dall’Inghilterra Susan! Grazie Susan per questa bella idea!!

Le mansioni che vengono assegnate dipendono dal tipo di “preparazione” di cui il volontario dispone e possono essere le più disparate, dalle attività chirurgiche riservate ai veterinari esperti, a quelle ambulatoriali e assistenziali da prestare in sede ma anche su tutto il territorio di Sao Vicente, per campagne antiparassitarie e somministrazione di terapie, riservate ai veterinari neolaureati, coadiuvati dagli studenti di veterinaria. Ma sono richiestissimi (eccome!!) anche i volontari non veterinari! 

Andrea, ispettore Casagit d’inverno, volontario d’estate, mentre ripara la finestra della sala operatoria con Paolo, dipendente di SIMABÔ.

Ai volontari non veterinari si chiede soprattutto di dedicare il proprio tempo ai cani, di farli giocare e uscire dai loro recinti, di passeggiare con loro per le strade di Mindelo e di assistere l’associazione in tutte le iniziative che coinvolgano la popolazione e la rendano ricettiva alle problematiche legate al randagismo e alla tutela dei loro concittadini pelosi (durante la nostra permanenza abbiamo partecipato a una marcia di solidarietà ed era in preparazione un concorso a premi per padroni meritevoli… in questi giorni si sta svolgendo una mostra fotografica con vendita di gadget e prodotti per animali per raccogliere fondi…).

Andrea a passeggio per le vie di Mindelo con Kenay e Huguinha. Huguinha è stata salvata dal canile municipale, dove i cani trovati per strada vengono ancora “eutanasiati” con la stricnina. Purtroppo SIMABÔ non ha la capacità di accogliere tutti, per questo sta lavorando a livello diplomatico per interrompere gli avvelenamenti

I simpaticissimi Silvia e Paolo, che sono cuore e motore dell’associazione, sapranno dispensare consigli utili ed informazioni per il viaggio e il soggiorno a chiunque voglia intraprendere questa avventura e vivere una “vacanza” fuori dall’ordinario, e vi aiuteranno, se lo vorrete, ad organizzare anche il vostro tempo libero nelle giornate di riposo, indirizzandovi sapientemente alla scoperta di queste terre meravigliose.

Ben arrivato a casa, Feo!

Paolo Manzoni, presidente di SIMABO Onlus consegna Feo a Cristian all’arrivo all’areoporto di Bergamo

Ecco il primo micio capoverdiano arrivato in Italia grazie a SIMABÔ, domenica 9 settembre!
Feo attende con ansia di esser raggiunto anche dal suo compagno di sventura/avventura CapoVerdino.

Feo da piccolo, appena raccolto da Laura e Cristian

Io e Cristian lo scorso ottobre siamo stati in visita a SIMABÔ e già la seconda sera abbiamo raccolto questi 2 cuccioletti dalla strada (Feo aveva circa 1 mese mezzo ed era in centro alla piazza che urlava nell’indifferenza generale, tenuto solo sotto controllo dai cani randagi, CapoVerdino avrà avuto circa 6 mesi, ci è venuto incontro da sotto un’auto sotto casa e da quel momento è stata una coccola continua).

Feo con la mamma Laura. Finalmente a casa!

Silvia e Paolo li hanno cresciuti e curati dalla nostra partenza alla nostra adozione (pare serva ancora qualche mese di disbrigo pratiche per l’espatrio di CapoVerdino). Nonostante diverse peripezie burocratiche Feo ora dorme in Italia!

Senza parole

Qui potete leggere il resoconto del viaggio a Capo Verde e vedere le foto anche di Feo e CapoVerdino qualche chilo fa…

Benvenuto, dottor Gui!

Brindisi di benvenuto nella clinica di SIMABÔ: da sinistra a destra: Nuno, volontario non veterinario capoverdiano, Nanda, responsabile locale della clinica, la dott.ssa Filipa Coutinho, veterinaria volontaria portoghese, il neoassunto dott. Guilherme Oliveira, Tatiana, passeggio dei cani del rifugio al mattino e gattile alla sera, Ravi, autista e guardia zoofila, Sonia, documentazione e contabilità, Lucia, pulizie e pappa del mattino.

Benvenuto al dott. Guilherme Oliveira (in arte Gui), il nostro primo veterinario capoverdiano, che dall’inizio di luglio lavora per noi come chirurgo per le sterilizzazioni dei cani tutte le mattine, compreso il sabato (fatto già di per sé straordinario, in questa terra famosa in tutto il mondo per il relax…). Ovviamente retribuito… però ci sterilizza gratuitamente i gatti… e fa gratuitamente le visite che capitano nel suo orario (che non sono poche!) e tutti gli interventi al di fuori delle sterilizzazioni! Cosa vogliamo di più? E ha anche già raggiunto l’ottimo traguardo di quattro femmine al giorno, oppure tre maschi e quattro gatte. 

Il dott. Guilherme e il dott. Salvador mentre preparano un cane per la sterilizzazione e la ricollocazione della ghiandola lacrimale.

Gui, che si è laureato in Brasile a febbraio di quest’anno, ha affiancato il dott. Salvador Mascarenhas, anche lui capoverdiano ma residente in Portogallo, durante il periodo di volontariato presso SIMABÔ nel mese di maggio, acquisendo una certa dimestichezza in sala operatoria e soprattutto la capacità di affrontare i problemi che più frequentemente  incontrano i chirurghi dalle nostre parti:  sanguinamento superiore alla media dovuto all’erlichiosi, condizioni generali pessime, gravi parassitosi, febbre, piometre all’ultimo stadio, ecc.

Il dott. Guilherme Oliveira firma il contratto con SIMABO in telepresenza del direttore sanitario, dott.ssa Raineri. E’ un momento davvero storico, in quanto Guilherme è il primo veterinario capoverdiano che accetta di collaborare con SIMABO, applicandone i protocolli e le raccomandazioni volte a garantire la migliore assistenza possibile agli animali ospiti del rifugio e esterni, compatibilmente con le poche risorse disponibili.

Qualche giorno fa ha firmato in tele-presenza della dott.ssa Rossana Raineri, via webcam di Skype, la dichiarazione di accettazione dei nostri protocolli, con cui per altro ha confermato di trovarsi benissimo, come del resto dimostra il buon esito degli interventi. Nella stessa occasione abbiamo fatto la prima televisita neurologica di un gattino paralizzato. E’ stato molto interessante e non vediamo l’ora di avere il computer anche in clinica (sembra che siamo riusciti finalmente a installare il router…) per fare tante altre televisite e riuscire così a dare la migliore assistenza possibile anche nei casi per noi più difficili. 

Tele-visita guidata dalla dott.ssa Raineri di Bianco, un gattino caduto da un’altezza di dieci metri e rimasto paralizzato.

Nel frattempo, ogni occasione è buona per festeggiare a SIMABÔ!

Il dott. Gui festeggia in clinica il suo ventisettesimo compleanno!

Ciao, sono Paolo, studente di veterinaria…

… volevo dire due parole riguardo alla mia esperienza presso l’associazione Si Ma Bô a Capo Verde. Sono arrivato il 2 agosto e sono ripartito il 5 settembre. E’ stato un mese che mi ha arricchito molto sia sul piano professionale che su quello umano. Ho infatti potuto assistere a diverse operazioni, la maggior parte sterilizzazioni ma non mancavano interventi di diverso tipo e animali che (purtroppo) arrivavano con ferite che andavano medicate. Ho inoltre somministrato le terapie ai diversi cani ricoverati e assistito a decine di visite al giorno in cui ho visto i più svariati problemi (rogne, infestazione da parassititi gastro-intestinali, da zecche e pulci, ehrlichiosi e molto altro).

Paolo Viola, studente in veterinaria a Milano, mentre aiuta Giulia Bellantuono, neolaureata di Fano, a visitare un cagnolino

Aiutare animali che avevano bisogno di aiuto, vederli migliorare e riprendersi e, anche solo, dare affetto, cibo e acqua ad animali che avevano sofferto molto a seguito di un abbandono o per non aver mai avuto un padrone o per altri motivi è stato sicuramente l’aspetto più bello di quest ‘esperienza.
Ero partito con l ‘idea di impegnarmi per dare un aiuto a un’associazione che ha come scopo ultimo quello di far star meglio la popolazione canina (e felina) di Mindelo e sapendo che, se ci fossi riuscito, mi sarei sentito gratificato. Non avevo pensato invece alla gratificazione che mi avrebbe dato il singolo animale. È successo gradualmente e senza accorgemene mi sono ritrovato a sentirmi legato ai cani che soggiornano al rifugio, a preoccuparmi quando le loro condizioni peggioravano e a sentirmi rincuorato quando miglioravano, a sentire il magone quando era arrivato il momento di lasciarli e da ultimo a sentirne la mancanza, ora che sono in Italia.

Paolo con Pippa, una delle ospiti del rifugio, priva del piede posteriore destro.

Infine, se si parte con l’idea che si va per lavorare, e sapendo che può capitare di dover rinunciare al giorno libero, vedrete che sarete soddisfatti del tempo che riuscirete a ritagliare per voi stessi. Mindelo è una cittadina molto carina, dove è piacevole passeggiare, con molti locali tipici dove spesso c’è spesso musica dal vivo e dove si può mangiare con la vista sul mare. Ha al proprio interno una bella spiaggia, dove vi potete recare in appena cinque minuti a piedi dalla sede e dove spesso riuscirete a trascorrere anche la pausa pranzo (questo l’ho trovato molto rilassante). Inoltre, uscendo dalla città, troverete dei posti meravigliosi, delle splendide spiagge in splendidi paesaggi naturali e delle passeggiate panoramiche (per questo publicherò a breve le foto che ho fatto). Se poi avrete il tempo e la voglia di fare qualcosa di più impegnativo, potrete andare a visitare la bellissima Sant’Antao, l’isola di fronte a Sao Vicente, completamente diversa, con molto verde e paesaggi completamente differenti man mano che ci si sposta, da quello desertico a quello di montagna, con pini e cedri, a quello tropicale, con banane, papaie e manghi. La cucina è molto buona con piatti a base di legumi e pesce fresco.

Paolo in ufficio mentre prepara la lista delle terapie giornaliere sul grande tavolo donato da Penney Sandell Parker. Alle sue spalle la cassettiera arrivata dal centro di raccolta di Bologna.

Appello in TV: 130 animali in attesa di adozione

In occasione della mostra fotografica organizzata presso il Centro dell’Artigiano di Mindelo, durante la quale sono state esposte anche le foto di circa 60 cani in attesa di adozione, è intervenuta la televisione nazionale che ha girato questo servizio. La ragazza intervistata si chiama Ezely e ha adottato un cane (Tarzan, in braccio a Silvia nel servizio) e un gatto (Ruca).

Ruca era stato trovato per strada in condizioni generali pessime e gravemente ferito alla coda (foto sopra). Ma grazie alle cure ricevute a SI MA BÔ si è ripreso benissimo e ora è un gattone grande e forte, e soprattutto molto coccolone!

 


Annunci

Categorie