Archivio per aprile 2014

HAPPY EARTH DAY!

image
Molta partecipazione ieri alla proiezione di HOME, presso la Biblioteca Civica di Gamalero, un modo per celebrare la Giornata della Terra (22 aprile).
image
Dopo il film, un breve intervento di Edoardo Gandini (importante sostenitore di SIMABO e oggi candidato alle europee), e di Massimo Siri per AgireOra Alessandria, e in chiusura un mini aperitivo vegano che come al solito ha riscosso molto successo anche tra i non vegani!
image
Grissini, cracker e taralli di ogni marca senza strutto, salse salate, tra cui la gustosa salsa di melanzane affumicate libanese di Rossana Raineri salumi di muscolo di grano, olive, e per finire i superlativi muffin alle mele di Massimo.
image
Da bere, vino bianco e rosso offerto da Pier Gianni Agoglio, sana acqua naturale, latte di riso fresco per i bambini e per i più spericolati, ponche capoverdiano ad alta gradazione!
image

Annunci

TRIP TO CAPE VERDE

Questo breve diario di viaggio ci è stato inviato da Ina, viaggiatrice solidale norvegese, che a gennaio ha trascorso a Capo Verde la sua luna di miele, facendo il viaggio che aveva sempre sognato! Per l’organizzazione ha scelto CV Info Service, l’agenzia di info e prenotazioni turistiche che dal 2008 finanzia SIMABO.

image

Jeg drømte i flere år om å få dra til Kapp Verde. Drømte meg bort i det jeg hadde lest om øyenes ulikheter, menneskene, strendene og kulturen. I mars 2014 var tiden endelig inne. Jeg og min ektemann skulle endelig til Kapp Verde – og da på bryllupsreise! Vi valgte å øyhoppe i mellom de nordlige øyene, med start og stopp på Boa Vista, siden flyet fra Norge landet der (Star Tour). Vi besøkte til sammen fire øyer: Boa Vista, Sao Vicente, Sant Antao og Sal.
image
Boa Vista og Sal var de øyene med flest turister. Der ble vi fascinert av de øde strendene og alle sanddynene med deilig finkornet sand i fra Sahara. Når vi kom til Mindelo (hovedstaden på Sao Vicente) nøyt vi det å være i en ordentlig by. Her var både butikker, markeder, cafeer og resturanter innen rekkevidde, i tillegg til havet og den fine bystranda. Menneskene var vennlige, sola stod høyt på himmelen og toner av live musikk smøg seg ut i fra kaffeer og resturanter.
image
Vi dro også en tur rundt på resten av øya, men vi forstod raskt at det var Mindelo innbyggerne trakk i mot på øya. Dessverre hang ”Vende se”-skiltene tett i tettstedene på resten øya, og viste til alle begyningene som var for salg. Noe av det jeg likte best på Kapp Verde var å ta alegueres (pick-uper med benker på planet) og små minibusser. Man forteller hvor man skal, får hjelp til å finne riktig skyss, for så å vente i bilen til den fylles opp av reisende. Deretter begynner ferden. Her kommer man tett på befolkningen og kan bare sitte å ta inn alle inntrykk med musikk, skrik og skrål og mye glede. Her er det virkelig `no stress`.
image
Det er også mulig å leie disse alene som taxier, men da går man glipp av kulturen. Vil også anbefale alle som besøker Mindelo til å sette av noen ekstra dager for å besøke naboøya Sant Antao, og dalen Paul. Den er ikke tørr og brun som mye av landet ellers, men der åpenbarer det seg grønne, vakre daler med høye dyrkede fjell på hver side. Et par dager med gåturer i fjellene her og du har magiske minner livet ut. Tilbake i Mindelo fikk vi igjen tilgang på butikker, nydelig mat, live musikk og flotte fargerike bygninger langs de koselige gatene. Vi hadde en nydelig ferie og sitter igjen med følelsen av å ha oppdaget en helt ny verden.
image
Dra hit før alle andre gjør det, og for all del: ikke gå i all-inclusive-fella. Opplev landet, de forskjellige øyene og dette oppriktige vennlige folkeslaget!

PS.Innenriksflyvninger var vanskelig å få kjøpt i fra Norge uten bankkort i fra Kapp Verde, men Silvia ordnet billetter for oss – samtidig som penger gikk til et veldedig formål!

– Ina Madsen Granholdt

English translation:

I dreamed for years about traveling to Cape Verde. I dreamt myself away in what I had read about the islands’ differences, people, beaches and culture. In March 2014 the time had finally come. I and my husband would finally go to Cape Verde – on our honeymoon! We chose to go “island hopping” in between the northern islands, starting and stopping at BoaVista, since the plane from Norway landed there. We visited a total of four islands : Boa Vista, Sao Vicente, San Antao and Sal. Boa Vista and Sal were the islands with the most tourists. There we were intrigued by the deserted beaches and dunes all with lovely fine sand from the Sahara .
image
When we arrived at Mindelo (capital of Sao Vicente ) we enjoyed being in a real city. There were shops, markets, cafes and resturants within easy reach, as well as the sea and the nice city beach . The people were friendly, the sun was high in the sky and tones of live music crept out from cafes and restaurants. We also took a quadbike tour around the rest of the island. The signs with “Vende se” hang on a lot of houses in the small villages because most population had moved to Mindelo. One of the things I liked most in Cape Verde was taking alugueres (pickups with benches on the back) and small minibusses.
image
You tell a driver where to go, he helps you finding the right ride and then wait for the car to be filled by travellers. Then the journey begins maybe after a few minutes, maybe after an hour. Here you will come close to the population and can only sit and take in all the impression of music, joyfull screaming and yelling. There is really no stress. It is also possible to rent these cars alone as taxis, but then you will miss the culture. I would also recommend anyone visiting Mindelo to take a few days to visit the neighboring island of San Antao, with its Paul valley. It is not dry and brown as much of the country otherwise, but  reveals green, beautiful valleys with high mountains on each side. A few days walking in the mountains here and you have magical memories for the rest of your life.
image
Back in Mindelo we got access to shops, delicious food, live music and great colorful buildings along the cozy streets again. We had a lovely holiday and I left with the feeling of having discovered a whole new world. Go there before everyone else does, and by all means: do not only book an all-inclusive trip. Experience the country, the different islands and this sincere friendly people!

PS. Domestic Flights were difficult to buy in from Norway, but Silvia arranged tickets for us – while a % of the earnings went to the charity!

My English is not the best so I beg your pardon for the typing errors you find 😉

– Ina Madsen Granholdt

 

PARALYMPIC DOGS

Volantino paralimpic_fronte
Il centro veterinario Monviso è lieto di invitarvi alla prima edizione dei PARALYMPICS DOGS (prima edizione dei giochi per cani atleti diversamente abili)

LA MANIFESTAZIONE AVRA LUOGO IN DATA

11 MAGGIO 2014

PRESSO IL PALAZZETTO DELLO SPORT DI CAVOUR (TO)

Giornata benefica a favore dell’associazione SIMABO onlus, per donare attrezzature adatte ai numerosi
cani disabili ospiti del canile di capo verde.

Ospiti d’onore alcuni atleti paralimpici con dimostrazione di alcune delle discipline paralimpiche.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA PREVEDE:

• Al mattino iscrizioni con offerta libera, presso il gazebo SIMABO, dalle ore 9 alle 10, lettura microchip, consegna dei numeri e della borsa gadget

• apertura della giornata con la presentazione dei giochi e ringraziamenti

• I cani iscritti affronteranno diverse prove suddivise in 4/6 discipline

• Pausa pranzo con buffet di cibi e bevande vegane e vegetariane

• Al termine dei giochi sarà possibile anche per i cani normodotati dilettarsi in tutte le discipline, dopo iscrizione e ricezione della borsa gadget

• Dimostrazione degli atleti paralimpici

• Premiazione ore 17.18 per i cani disabili iscritti e chiusura dei giochi

DURANTE LA MANIFESTAZIONE SARA POSSIBILE VISITARE:

• Mostra fotografica di Simabo

• Stand di ditte specializzate

• Stand delle varie associazioni e canili

Nel corso della giornata si svolgerà inoltre la premiazione del concorso letterario: “Zampa Penna e Calamaio”
Volantino paralimpic_retro

Ecco di seguito la motivazione che ha spinto molte persone ad organizzare questa speciale manifestazione:

“Salve, io sono Rossana Raineri, medico veterinario direttore sanitario del Centro Veterinario Monviso, e responsabile Veterinario per l’associazione Simabo, che promuove la cura e la sterilizzazione dei cani e gatti a Capo Verde.
Con i colleghi del Cvm, mi lamentavo del gran numero di cani e gatti disabili ( amputati, paraplegici o enucleati) che sono ospiti ormai fissi del rifugio a Mindelo, tanto che durante le mie missioni mi pare di entrare alla ”corte dei miracoli”.
Anche in Italia, in clinica, ci capita spesso di dover spiegare ai proprietari di animali ,che devono essere amputati o che rischiano di rimanere paralizzati, che la disabilità o la malattia del loro pet non deve essere vissuta male, né deve spingere a chiedere il trattamento eutanasico.
Il cane o il gatto vivono la loro disabilità nel modo più spensierato e naturale, senza cambiare per nulla il carattere e lo stato d’animo.
La pena e la tristezza che vediamo nell’umano, non li sfiora minimamente, spesso a riprova delle nostre parole, per evitare l’eutanasia dobbiamo portare ad esempio i nostri cani disabili, che sono sereni e pieni di voglia di vivere.
Così la collega, dott. Gabriella Rostan ha iniziato a dire che sarebbe bello fare una gara di agility per cani disabili, lei è anche una tifosa di Hockey, e conosce gli atleti di Torre Pellice, tra cui Andrea Chiarotti che dopo aver subito un amputazione alla gamba , è diventato capitano della squadra di sledge hockey, ed è la persona più ottimista e solare che conosca. Quest’anno è stato tra l’altro portabandiera alle Paralimpiadi di Sochi.
Ci è venuta così la strana idea di fare una giornata all’insegna della disabilità e della sua accettazione, una collaborazione tra umani e animali, normodotati e disabili , gli uni che aiutano gli altri vicendevolmente, per raccogliere fondi per acquistare un carrellino per Mingau, un cucciolotto di Mindelo che ha tanta voglia di correre ma che è paralizzato sui posteriori ed è ospite fisso a casa di Silvia Punzo, la fondatrice dell’associazione SIMABO.
Poi una cosa ha tirato l’altra, abbiamo coinvolto la dottoressa Chiara Chiaffredo , fisioterapista veterinaria, che ha tanti felici pazienti su rotelle, la Signora Gemma Bocco, che è una forza della natura, un drago per l’organizzazione, che appena sente parlare di animali in difficoltà si getta a capofitto ad aiutare.
Andrea Chiarotti ci ha dato la sua collaborazione, ha coinvolto il Cip (Comitato Paralimpico), la presidente Silvia Bruno , mi ha ricevuto e sentita la nostra idea ci ha fatto accordare il Patrocinio.
Così come il dott Thomas Bottello, presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari di Torino , è rimasto entusiasta ed abbiamo il patrocinio dell’Ordine.
Sono stati invitati tutti i veterinari con i loro pazienti, i fisioterapisti veterinari e umani e le associazioni di volontariato, tra cui la LIDA di Pinerolo, con il suo responsabile sig Denis Colombo, che ci aiuta in prima persona.
Speriamo di essere numerosi e che a questa prima edizione, ne succedano altre.
Vogliamo abbattere tutte le barriere, architettoniche e mentali… ci vogliamo provare.
Per tornare con i piedi per terra, voi domenica 11 maggio, potrete incontrare me ( Rossana Raineri), la dottoressa Rostan Gabriella, la Signora Gemma Bocco, il sig Chiarotti Andrea, la dottoressa Chiara Chiaffredo, la sig Silvia Punzo e Denis Colombo con tanti altri volontari che aiuteranno a rendere la giornata eccezionale.
E naturalmente tutti nostri amici a 3/4 zampe o ruote!!
Speriamo di poter raccogliere più fondi possibile, grazie agli sponsor e alle offerte del pubblico, per poterli devolvere interamente all’associazione Simabo (www.simabo.org)
Se volete avere notizie più dettagliate sul programma della manifestazione: http://www.centroveterinariomonviso.com/nuovo/paraolympics-dogs-2014/ oppure sulla pagina Facebook Paralympic dogs (https://www.facebook.com/pages/Paralympic-DOGS/1437156053195671)

 

Uno per tutti… TUTTI per LORO!

ResReader

Ieri, 4 maggio 2014, si è svolta a Mornese questa bellissima festa per gli animali,  nata per iniziativa di Franca, amante degli animali e desiderosa di fare qualcosa per loro, e le associazioni ArcaNovese e ENPA Ovada, che hanno poi coinvolto diverse altre associazioni della provincia.

enpa

 

C’erano AnimalAsia di Alessandria, le Animal’s Angels di Novi,  la LAVEticoEtica di Alessandria, noi di Borgoratto, Panciallegra di Alessandria, l’Oasi della Pace di Voltaggio, MiciXcaso di Tortona, e la Raccolta Alimentare di Alessandria.

panoramica

Angels_1

Animal’s Angels

lav

LAV

oasi pace

Oasi della Pace

 

 

giancarlo

EticoEtica

miciXcaso+raccolta alimentare

MiciXcaso e Raccolta alimentare

panciallegra

Panciallegra

animalAsia_giuse

Animalsasia

Al mattino l’affluenza è stata un po’ scarsa, nonostante la splendida giornata e la splendida cornice di Mornese che invita a una piacevole gita anche chi deve spostarsi da lontano. Ma questo ha anche permesso ai partecipanti  soprattutto a noi, di preparare tutto, visto che oltre a sistemare il banchetto,

banchetto

dovevamo appendere tutte le foto della mostra, ospitata nel comodo capannone sede del bar, del ristorante e… dei bagni, luoghi strategici per assicurare l’affluenza del pubblico!!

Sul tavolo come al solito le magliette stampate da Paolo, i guinzagli donati dalla Guinzaglieria Lac di Pinerolo, i CD di musica capoverdiana di Nays Monteiro, il CD Parole che trasformano di Lucia Giovannini, i CD del Baule dei Suoni, che come noi ha uno splendido progetto di musica a Capo Verde.

banchetto_CD

Durante tutta la giornata è stato possibile partecipare alla pesca di beneficenza organizzata dall’ENPA di Ovada, che ha proposto un sistema di “estrazione” molto simpatico: invece del solito sacchettino o della solita ciotola con i bigliettini arrotolati, tappi di sughero numerati inseriti in una tavola a forma di osso! Con 7 tappi Silvia ha vinto un sacco di regali che porterà a Capo Verde per alimentare la lotteria (gratuita) che si organizza periodicamente per le persone che ci portano i cani da sterilizzare.

enpa_2 silvia pesca silvia_lego pesca_angelo

Nel pomeriggio, dopo un ottimo pranzo vegano cucinato dal sig. Piero, che ci ha fatto polenta con sugo di funghi e cuscus con verdure, serviti in porzioni abbondanti e a prezzo solidale, hanno cominciato ad arrivare numerosi gli attesi ospiti:

ospiti_3  ospiti

e sono cominciate le attività programmate:

benedizione

La benedizione degli animali (e dei padroni… ne abbiamo bisogno anche noi…)

educandog

l’intervento di Educandog

e infine la sfilata dei pelosi, che è stato ovviamente il momento più divertente della giornata!  Sono stati premiati i più grandi, i più bassi, i più piccoli, i più pelosi, i più ricci, i più neri e persino quelli con le orecchie più grandi! Ma non sono mancati i premi per i… fuoriclasse, alias tutti gli altri pelosi presenti!

partecipanti_sfilata partecipanti_sfilata_3_OK

I premi sono stati donati dalle associazioni presenti, dall’orsetto di AnimalsAsia, apprezzatissimo dal vincitore, che se l’è preso da solo dal sacchetto dove l’aveva gelosamente riposto la padrona, per mettercisi subito a giocare come un pazzo, alle confezioni di erbe aromatiche per la gioia delle mamme più che dei pelosi, alle magliette, anche quelle non esattamente da cani…

premi sfilata

I premi per la sfilata

Simabo ha contribuito al monte premi con un CD di Musica Spiccia e due agende di Almo Nature, entrambi partner e sostenitori della nostra associazione.

Che dire, una giornata davvero speciale, fatta di

dolci oasi pace

dolci della pace  (senza ingredienti animali)

 

giochi nell'erba

giochi nell’erba

relax

chiacchiere, relax

Angels_2

e tante nuove amicizie!

Grazie Franca! E  alla prossima!

silvia_franca

 


Annunci

Categorie