Su SIMABO… anche una tesina di maturità!

Esponiamo di seguito solo la parte della tesina riguardante l’associazione di Mindelo 🙂

Anno scolastico 2013-2014

SIMABO: UN CASO DI AMBIENTALISMO A CAPO VERDE

a

b c

Autrice: Stefania Zanon

CAPITOLO 4. UNA SOLUZIONE A MISURA DI TERRITORIO: SIMABO

4.1 Il randagismo a Sao Vicente: dati statistici

Monitoraggio della popolazione di cani nell’isola di São Vicente nel marzo del 2012 – Capo Verde

La stima della popolazione canina dell’isola di São Vicente è un presupposto indispensabile per ottenere informazioni utili (numero di animali e loro distribuzione) al fine di svolgere con successo la campagna di sterilizzazione nell’ambito del progetto finanziato dall’Unione Europea. Come dimostrato da numerosi autori, una campagna di sterilizzazione è efficace nel ridurre il numero di animali presenti in un’area se almeno il 75-80% degli effettivi vengono sterilizzati. Una popolazione canina smette di accrescersi se viene sterilizzato il 55% delle femmine presenti ed inizia a declinare se la sterilizzazione interessa il 65% delle femmine. Questi dati ci fanno comprendere come una stima di popolazione accurata e realistica sia necessaria per una efficace gestione della campagna di sterilizzazione.

Metodi utilizzati

La stima della popolazione canina è stata fatta seguendo il seguente protocollo:

  • Selezione di aree di campionamento rappresentative delle condizioni medie dell’ambiente frequentato dai cani nell’isola, a tal fine sono state campionate sia aree urbane che rurali;
  • Esecuzione di transetti, percorsi a piedi, con osservazione, conteggio e localizzazione dei cani presenti. La localizzazione dei cani è stata effettuata con l’ausilio di strumentazione GPS, mappe cartacee tradizionali e mappe elettroniche;
  • Esecuzione degli stessi transetti ed annotazione di segni di presenza indiretta (feci in particolare);
  • Valutazione del numero di cani presenti dentro le case nelle stesse zone in cui si conteggiavano i cani in strada. Tale valutazione è stata effettuata con interviste condotte casa per casa;

La stima di popolazione è stata effettuata selezionando 12 differenti aree campione di cui:

  • 7 aree campione per valutare la densità di cani presenti nelle aree urbane
  • 5 aree campione per valutare la densità di cani presenti nelle aree rurali

Dimensione totale della popolazione canina stimata nell’Isola di São Vicente

Limite inf. 95% Pop media Limite sup 95%
9.823  11.838  13.853

Conclusioni

  • Questa ricerca ha fornito, per la prima volta in assoluto, una stima del numero e una valutazione della distribuzione della popolazione canina dell’Isola di Sao Vicente.
  • Come era da attendersi, la distribuzione di cani dell’isola risulta particolarmente influenzata dalla presenza antropica, concentrandosi in particolare nell’area urbana di Mindelo ed in misura minore nei piccoli villaggi. Nell’ area urbana la densità di popolazione canina è 5,7 volte superiore alla densità riscontrata nelle aree rurali. Le popolazioni urbane e rurali sono differenti anche per quanto riguarda la sex-ratio di popolazione (rapporto tra numero di maschi e di femmine). Nelle aree urbane tale valore è di 1,2 contro un valore di 2,4 nelle aree rurali.
  • La popolazione canina dell’isola è stata stimata in circa 12.000 unità. Considerando che in alcuni casi durante le operazioni di censimento si sono incontrati problemi nel contattare tutti i padroni delle case (possibile fonte di sottostima del dato), tale stima potrebbe essere incrementata di un valore percentuale pari al 10,2% nelle aree urbane ed al 13,9% nelle aree rurali.
  • La stima di popolazione sarà molto utile per la futura gestione della popolazione canina dell’isola ed in particolare:
    • Sarà di indubbia utilità per programmare la campagna di sterilizzazione (quanti animali sterilizzare e dove concentrarsi).
    • Permetterà di comprendere meglio la struttura di popolazione ed in particolare il rapporto tra i sessi. Nel nostro campione la popolazione appare nettamente sbilanciata, con maggiore prevalenza dei maschi. Questo dato permetterebbe di considerare strategie di sterilizzazione che forniscano un più favorevole rapporto costi/benefici (es. concentrare in un primo tempo lo sforzo di sterilizzazione verso le femmine, soprattutto nelle aree urbane dove la loro prevalenza rispetto ai maschi è ridotta – ricordiamo che sterilizzando il 65% delle femmine di una popolazione si riesce a ridurre sul lungo periodo la densità di popolazione generale).
    • Permetterà di valutare l’impatto della campagna di sterilizzazione sulla dinamica di popolazione dei cani nel tempo. Censimenti ripetuti nei prossimi anni dovrebbero evidenziare una tendenza alla riduzione delle densità in caso di efficacia delle operazioni di sterilizzazione.
    • Permetterà di valutare la presenza di punti critici con maggiore aggregazione di cani dovuta a differenti fattori ambientali (presenza di cibo – mercato del pesce; presenza di spazzatura – discarica) e dove è dunque maggiore l’urgenza di attuare interventi volti a risolvere la criticità rilevata (tutti gli animali osservati sono stati registrati in cartografia elettronica, strumento che permette una efficace gestione di popolazione).
  1. 2 Simabo: un’organizzazione per la protezione degli animali e dell’ambiente a Sao Vicente

logo

La storia

Primo successo di Simabo: Jendo, il primo cagnolino di SI MA BO operato presso il Centro di Pronto Soccorso Veterinario di Praia (Capo Verde) del progetto Bons Amigos, finanziato da un’associazione austriaca. Gli animali incidentati o feriti o con malattie gravi vengono inviati nella capitale in aereo. In genere sono animali che vivono in strada e quindi più esposti a ogni genere di pericoli. Quando rientrano guariti, SI MA BO si impegna a trovare loro una famiglia d’adozione.

jendo

Si ma bô è un’espressione creola che significa “loro come te”. E’ una ONG per la cura e la protezione degli animali e dell’ambiente con sede a Mindelo, nell’isola di Sao Vicente, Capo Verde.

1

Fu fondata nel 2008 da Silvia Punzo, alessandrina, che vive ormai da 8 anni sull’isola di São Vicente, nell’arcipelago di Capo Verde. Secondo lei l’indifferenza, la violenza, la gratuita crudeltà sono, spesso, frutto di una mancanza di cultura e di formazione piuttosto che d’autentica malvagità. Per questo l’associazione, fondata con locali amici degli animali, è stata chiamata così.

2

Ha incominciato questa battaglia con l’aiuto di tutta la famiglia curando in prima persona, per così dire, artigianalmente, gli animali bisognosi e feriti trovati per strada. Oggi, nella sede dell’associazione, una vecchia casa abbandonata rimessa a posto con il duro lavoro di alcuni volontari italiani e locali, possono essere “ricoverati” circa 30 animali, che ricevono cibo e cure intensive oltre ai 70 residenti fissi nell’ abitazione, in attesa di adozione.

3

SIMABO: un altro modo di pensare, ma non senza complicazioni

L’obiettivo più ambizioso è sensibilizzare la popolazione agendo in maniera diretta contro il randagismo attraverso campagne di profilassi antiparassitaria, adozione e sterilizzazione: un compito molto difficile in un paese povero che controlla il numero degli animali facendo avvelenamenti di massa dei cani.

a  s

Silvia vuole cambiare questo modo di pensare: è convinta che curando le malattie di cani e gatti si possano risolvere anche le malattie della pelle (il 30% dei bambini ne soffre), pensa che il destino degli esseri viventi è comune e propone un aiuto combinato, come un’originale campagna d’aiuti pagando le tasse scolastiche ai bambini che adottano un cane o un gatto (e che s’impegnano a prendersene cura sotto il controllo dell’associazione).

d

Con soli 15 euro l’anno infatti tutti possono pagare le tasse scolastiche ai bambini che adottano un animale. In questo modo, ai bimbi più poveri, che vivono spesso in strada molto a contatto con i poveri animali affamati, viene offerta una possibilità materiale e culturale, di riscatto e di conoscenza. Tramite i bambini la cultura del rispetto può arrivare nelle famiglie.

g

SI MA BÔ ha poco: servono strumentazioni e medicine, oggetti semplici come gabbiette per trasportare gli animali, difficili da reperire in loco. Le sterilizzazioni vengono eseguite periodicamente in sede e inizialmente gli interventi d’urgenza venivano fatti nell’ambulatorio dell’isola di Praia, poiché in loco non c’erano sempre veterinari disponibili. Ora, fortunatamente, ci sono quasi sempre due veterinari fissi nella sede.

p e

4.3 La soluzione di Simabo al randagismo: progetto Viralata

Designazione Lotta contro gli animali randagi dell’isola di Sao Vicente – Progetto pilota per l’arcipelago di Capo Verde.
Posizione Capo Verde, São Vicente, Mindelo
Costi Costo totale dell’azione: 267 000 euroImporto richiesto dall’amministrazione aggiudicatrice: 200 000 euro% Del totale dei costi ammissibili dell’azione: 75%
Durata totale dell’azione 36 mesi
Obbiettivo dell’azione Eliminare animali randagi sull’isola di São Vicente e testare un modello di intervento per il controllo della popolazione felina e canina a lungo termine, nell’arcipelago di Capo Verde.
Gruppi/enti per i quali il progetto avrà un impatto diretto e positivo Istituzioni (come São Vicente, Ministeri della Salute e dello Sviluppo Rurale) e il personale di ufficio permanente, responsabili di garantire la continuità del servizio di sterilizzazione, la terapia e la profilassi antiparassitaria.
Beneficiari finali (coloro che potranno beneficiare del progetto a lungo termine) I beneficiari diretti dell’azione sono:
– Proprietari di animali domestici, in particolare:
• persone indigenti,
• le donne
• bambini;
– Gli abitanti delle zone rurali,
– Le persone disabili,
– Due università italiane.
Beneficiari indiretti dell’azione sono:
– Laureati veterinari esteri,
– I veterinari locali,
– Il settore privato,
– Tutti gli isolani che non hanno animali
Risultati sperati
  • Offrire ricovero e soccorrere i cani e i gatti randagi vittime di incidenti stradali o di gravi parassitosi e altre malattie sistemiche trasmissibili agli umani, soprattutto nei bambini che trascorrono gran parte del tempo libero in strada.
  • Sterilizzare fino al 70% di animali sull’isola di São Vicente in un periodo di tre anni per ridurre la proliferazione dei cani e dei gatti randagi che vengono abbattuti periodicamente dal Comune con bocconi alla stricnina, con grave pericolo per gli abitanti, nel vano intento di controllare la popolazione canina e felina dell’isolaed esportare il modello per le altre isole dell’arcipelago, a partire da Santiago (Praia).
  • Promuovere l’adozione degli animali recuperati da parte di famiglie selezionate
  • Favorire l’adozione di una normativa a tutela dei diritti degli animali
  • Sensibilizzare la popolazione nei confronti dei diritti degli animali, della protezione e della conservazione delle specie in pericolo di estinzione, coinvolgendo la popolazione locale nelle attività, con incontri informativi nelle scuole e presso la sede operativa, attraverso manifestazioni culturali e scientifiche e programmi di informazione sui media locali (radio e televisioni).
Attività principali
  • Il soccorrimento i cani e i gatti randagi che, soprattutto nei quartieri poveri, vivono spesso in condizioni drammatiche
  • offrire un ricovero a quelli che necessitano di cure intensive, vittime di incidenti stradali o di gravi parassitosi e altre malattie sistemiche
  • combattere il randagismo attraverso campagne di profilassi antiparassitaria gratuite
  • adozione e sterilizzazione gratuite, che possano sostituire le campagne di abbattimento con stricnina disposte dal Comune.
  •  la gestione di un ambulatorio permanente per le sterilizzazioni con la presenza continua di veterinari
  • l’assunzione di personale locale disponibile a lavorare con gli animali
  •  la realizzazione di campagne informative e di sensibilizzazione
  •  l’intervento nelle altre località dell’isola.

 

Annunci

0 Responses to “Su SIMABO… anche una tesina di maturità!”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: